Registrazione Marchio come fare

Quando ci troviamo di fronte ad un MARCHIO PRESTIGIOSO, composto da sola scritta o a volte affiancato anche da un logo, diamo per scontato ciò che c’è dietro. Molte volte ci si dimentica che c’è stato uno studio grafico approfondito, per determinare il tipo di font, il disegno che va a sintetizzare il concetto da rappresentare, la scelta dei colori e la composizione tra logo e testo che deve essere armoniosa.

SCELTA DEL GIUSTO NOME PER IL BRAND

Anche per scegliere solo il nome da registrare occorre molte volte sottoporre ad un’attenta analisi le possibili soluzioni: questa fase si chiama naming. Il marchio deve racchiudere all’interno di una parola, un intero concetto, una sintesi di ciò che va a rappresentare o quantomeno deve essere molto creativo. Sta di fatto che deve essere facilmente memorizzato, in modo da essere immediatamente ricollegato al prodotto o servizio a cui si riferisce.

PERCHE’ REGISTRARE UN MARCHIO

Occorre Registrare un Marchio in primis per tutelarsi da eventuali utilizzi da parte di terzi. A parte ciò il brand è la carta d’identità di un’azienda, la rappresenta in tutto e per tutto. Grazie ad esso riesce a differenziarsi dalla concorrenza, a far comprendere la mission della propria attività, il modo di operare sul mercato ed inoltre deve saper fidelizzare il cliente.

Chiaramente stiamo affrontando il discorso da un lato aziendale, senza curarci che chiunque ha la possibilità di REGISTRARE e divenire quindi proprietario di un LOGO.

Per quanto riguarda l’uso non commerciale occorre però valutare se ne vale realmente la pena andare ad affrontare un discorso di protezione di un determinato logo.

FARE LE SCELTE OPPORTUNE

Prima di procedere, è fondamentale decidere cosa vogliamo registrare: se solo un nome, un logo o entrambi. La scelta è importante in quanto registrando solo il nome, esso sarà l’unico elemento tutelato, a scapito di un eventuale logo che sarà affiancato ad esso. Stessa cosa se decidiamo di Registrare solo il Logo, tralasciando il nome.

Rilevante è la scelta del colore: se decidiamo di registrare in bianco e nero, tutte le varianti cromatiche saranno tutelate. Al contrario, se decidiamo di scegliere uno o diversi colori, andremo a salvaguardare solo quella versione.

Bisogna soprattutto scegliere il settore in cui il marchio andrà ad operare, segnalando la classe di prodotto o servizio a cui il brand è legato.

FASI DI REGISTRAZIONE 

La registrazione si divide fondamentalmente in due parti:

1- ricerca di marchi simili. Non è possibile la coesistenza di due brand identici operanti nello stesso settore commerciale.

2- registrazione. Dopo che il brand è stato consegnato agli addetti ai lavori dell’Ufficio Marchi e Brevetti, questi effettueranno un’ulteriore verifica di conformità del marchio ed in seguito ad un esito positivo della stessa il brand potrà utilizzare la lettera “R” inscritta in un cerchio.

TUTELA DEL MARCHIO

Una volta che LE FASI DI REGISTRAZIONE sono state effettuate con esito positivo, il marchio può essere utilizzato solo da chi ne detiene la proprietà. Qualora venga utilizzato da terzi non debitamente autorizzate, è possibile procedere per vie legali.